Home Tecnologia Signal: la nuova app che sfida whatsapp

Signal: la nuova app che sfida whatsapp

L’app di messaggistica istantanea whatsapp è la più utilizzata al mondo e la sua crescita sembra essere inarrestabile. Ma allo stesso tempo ha anche numerosi avversari che cercano di aggiungere nuove funzionalità tali da far gola agli utenti e cercare di spodestare l’egemonia dell’app dalla spunta verde.

Uno di questi è Signal. Questa nuova piattaforma di messaggistica istantanea è fortemente sponsorizzata da un esponente molto legato alla privacy, Edward Snowden, perché permette agli utenti una sicurezza nettamente maggiore rispetto alle altre piattaforme disponibili sul mercato.

Signal: nata per fornire un’alta sicurezza agli utenti

E’ stata ideata appositamente per fornire un’alta sicurezza e una privacy per tutte le conversazioni. E’ disponibile gratuitamente sull’App Store e sul Play Store senza sottoscrivere alcun tipo di abbonamento ed è molto intuitiva e facile da utilizzare. Gli utenti che la utilizzano possono scambiare messaggi di testo, audio, foto, documenti, allegati in tutta sicurezza.

La vera particolarità che la differenzia da whatsapp sono i cosiddetti messaggi a tempo, una funzione che permette di inviare dei messaggi in chat e autodistruggersi in un tempo previsto dal mittente.

Anche le chiamate prevedono una sicurezza maggiore e godono di un’ottima qualità audio. Sia quelle in entrata che in uscita sono sicure perché anche esse godono della crittografia end to end in una qualità decisamente migliorata. Difatti, soltanto mittente e destinatario possono accedere alle chiavi di sicurezza così nessuna telefonata può essere intercettata.

Insomma la sfida all’app di proprietà di Facebook sembra essere iniziata. Signal può far gola sull’enorme sicurezza che la piattaforma garantisce in termini di privacy e affidabilità. Cosa che whatsapp a volte tende a tralasciare. Sono numerose infatti le critiche mosse dagli utenti per la sicurezza dei messaggi e degli allegati che si inviano in chat, accusati di essere poco al sicuro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Il coronavirus corre sul web, più di 65.000 siti e app infette minacciano smartphone e computer

L'emergenza coronavirus non è soltanto di tipo sanitario ma viaggia anche in rete. Si stanno moltiplicando infatti gli attacchi informatici in questi...

Coronavirus, P.Iva: come richiedere il bonus di 600 euro

Il decreto cura-italia ha introdotto anche un indennità di sostegno a favore dei liberi professionisti e titolari di PIVA le cui attività...

Coronavirus, oggi il Cdm: nella bozza del decreto multe fino a 4.000 euro

E' in corso in queste ore un consiglio dei ministri in cui dovrebbe essere approvato un nuovo decreto legge che prevederà sanzioni...

Redmi K30 Pro ufficiale: caratteristiche e prezzo

Xiaomi ha ufficialmente lanciato sul mercato in Cina due nuovi smartphone Redmi top di gamma: il Redmi K30 Pro 5G e il K30 Pro 5G...

Recent Comments