Home Italia Coronavirus, P.Iva: come richiedere il bonus di 600 euro

Coronavirus, P.Iva: come richiedere il bonus di 600 euro

Il decreto cura-italia ha introdotto anche un indennità di sostegno a favore dei liberi professionisti e titolari di PIVA le cui attività stanno risentendo dell’emergenza epidemiologica dovuta al Covid-19.

l’INPS ha reso noto che sta mettendo a disposizione di tutti i soggetti interessati le procedure telematiche per la trasmissione delle domande.

Quale indennità spetta

L’indennità prevista per il mese di marzo è di 600 euro da ricevere una tantum e non soggetta a imposizione fiscale. A tale indennità possono accedervi:

  • I liberi professionisti con partita Iva attiva alla data del 23 febbraio 2020 compresi partecipanti a studi associati con attività di lavoro autonomo e iscritti alla gestione separata dell’INPS.
  • i collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla data del 23 febbraio 2020 e iscritti alla Gestione separata dell’INPS.

    Per accedere all’indennità queste figure non devono essere titolari di un trattamento pensionistico e non devono avere attive altre forme di previdenza obbligatoria.

Poi ci sono le indennità per i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria. Possono accedere i lavoratori iscritti alle gestioni: artigiani, commercianti e coltivatori diretti.

Ai fini dell’accesso all’indennità le predette categorie di lavoratori non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto e non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria ad esclusione della Gestione separata INPS.

Anche i lavoratori stagionali del settore turismo hanno diritto all’indennità se hanno cessato il rapporto di lavoro nell’arco temporale che va dal 1° gennaio 2019 alla data del 17 marzo 2020.

Come fare domanda

I lavoratori che sono potenzialmente destinatari del bonus, dovranno presentare domanda d’interesse in via telematica all’INPS utilizzando i canali classici messi a disposizione dell’organo previdenziale. Quindi tramite il sito www.inps.it o affidandosi alla consulenza di un patronato.

Le domande saranno rese disponibili, entro la fine del mese di marzo, dopo l’adeguamento delle procedure informatiche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Contributi a Fondo Perduto: le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

Durante la settimana l'Agenzia delle Entrate rilascerà le istruzioni per le procedure di richiesta di prestiti e contributi a fondo perduto. A riportarlo è...

Bankitalia: difficoltà con le rate del mutuo per gli italiani, almeno il 38%

Durante il mese di aprile chi possiede un mutuo si è trovato in difficoltà per pagare la rata a causa della pandemia del Covid-19,...

Bonus Vacanze 500 euro: ISEE, app e identità digitale [Ultime notizie 1 giugno]

Si è spesso parlato del Bonus Vacanze fino ad un massimo di 500 euro che aiuterà le famiglie, e di conseguenza anche le aziende...

Il coronavirus corre sul web, più di 65.000 siti e app infette minacciano smartphone e computer

L'emergenza coronavirus non è soltanto di tipo sanitario ma viaggia anche in rete. Si stanno moltiplicando infatti gli attacchi informatici in questi...

Recent Comments